mercoledì 30 dicembre 2009

Nuovo anno, nuovo layout...

Augurando un Buon 2010 a tutti, vi lascio al nuovo layout del blog che spero possa piacervi!

domenica 20 dicembre 2009

Mondi Virtuali per bambini e presenza femminile...

Non amo molto far seguire ai miei post quella che gli psicologi sociali chiamano "Teoria dell'Agenda Setting" ovvero l'influenza che i mass-media hanno sulle priorità dell'audience e nell'Agenda dei vari organismi governativi. In realtà molte sono state le prove che hanno evidenziato vari problemi sulla validità empirica di questa teoria eppure, come direbbe il mio Prof. di Fisica, tutto "va come se" e ci si ritrova immersi in un' onda mediatica affrontando i contenuti che in quel dato giorno o settiamana o mese è ritenuto di interesse e dunque particolarmente saliente. I Mondi Virtuali non sono un argomento particolaremente interessante al "grande flusso" dei media italiani, ma esiste una salienza anglossassone visti i numerosi blog americani ed internazionali che si occupano di metaversi e/o di MMORPG. In queste settimane si è dunque parlato di statistiche riguardo la presenza femminile nei mondi virtuali. Non ho voluto parlarne subito, ma osservare cosa rilevassero queste statistiche che hanno sfatato molti miti sulla presenza famminile nei mondi virtuali. Ne è uscito un quadro molto interessante, da quello che sono riuscito a capire, con giocatrici facenti parte del nucleo dei giocatori "incalliti" che giocano di più dei loro omologhi maschili indipendemente dal numero di figli che hanno e si dedicano molto di più a socializzare con gli altri giocatori rispetto ai loro "colleghi" maschi. Vi consiglio un'attenta lettura dei link riportati di seguito come sempre dei documentatissimi blog TerraNova e Massively.com
Altro argomento d'interesse nei giorni scorsi: un dettagliato rapporto sull'uso, la presenza e gli eventuali pericoli da parte di minorenni nei mondi virtuali. Si tratta di uno studio che ha acceso un lungo dibattito tra gli esperti di TerraNova e che è doveroso leggere ed analizzare per comprendere i motivi che hanno portato a questa lunga diatriba.

Un augurio di Buon Anno a tutti!

Link relativi all'analisi dei mondi virtuali e la presenza ed utilizzo da parte di bambini:
http://terranova.blogs.com/terra_nova/2009/12/ftc-report-to-congress-on-kids-in-virtual-worlds.html
Link sui studi statistici sulla presenza femminile ed abitudini nei mondi virtuali:
http://terranova.blogs.com/terra_nova/2009/12/gender-differences-in-mmos.html
http://www.massively.com/2009/12/12/new-study-reveals-insights-into-gender-in-mmos/

Studio originale sulla presenza femminile nei Mondi Virtuali (Everquest II in particolare):
http://129.105.161.80/drupal/?q=node/30

sabato 19 dicembre 2009

Trans-human? Trans-species?

Segnalo un post dal blog di Simone Riccardi in cui graficamente vengono illustrate tutte le possibili "manifestazioni" (epifanie?) di Avatar nei Mondi Virtuali. Davvero ben fatto e molto schematico!

http://simonericcardi.blogspot.com/2009/12/avatars-combinatorics-genesis.html



Un po' realtà aumentata, un po' MMORPG: Parallel Kingdom

Se avete avuto l'occasione di visionare i filmati della conferenza/intervista tenuta da Mario Gerosa su SL/Opensim avrete sicuramente notato come si è molto parlato in quell'occasione di "realtà aumentata". Ma cosa è in realtà? Si tratta a tutti gli effetti di una tecnologia nata dalle ricerche della "realtà virtuale" in cui il normale campo visivo di un utente viene arricchito di informazioni, modelli e visualizzazioni tridimensionali in tempo reale. Tutto questo si presta a numerosissime possibilità sia nel campo biomedico che archeologico fornendo informazioni, ad esempio, su di una costruzione antica o magari sovrapponendo la costruzione originaria ricreata al computer alle rovine oggi visibili ad occhi nudo. Ovviamente i campi di applicazione sono infiniti e possono anche garantire un nuovo livello di interazione nelle applicazioni videoludiche. Oggi infatti, grazie all'hardware (GPS, bussola, accelerometri, etc...) montanto su smartphone come iPhone o cellullari con sistema operativo Android di Google, è possibile "tracciare" i movimenti di un giocatore nella realtà creando al tempo stesso una sorta di terreno di gioco "virtuale" in cui gli utenti si scontrano in un vero e proprio gioco di ruolo. Parallel Kingdom è un esempio davvero divertente ed innovativo di semplice realtà aumentata utilizzata in un MMORPG. Il giocatore infatti vedrà la normale mappa del territorio reale arricchirsi di costruzioni, oggetti e giocatori che dovrà utilizzare, combattere ed aggiungere per allargare il proprio reame "virtuale".
Sempre in tema di Realtà Aumentata (in inglese Augmented Reality) e di smartphone Android, Google ha presentato un po' di tempo fa un' applicazione per questa piattaforma che è un esempio classico e meraviglioso di questo tipo di tecnologia, si tratta di Google SkyMap. Puntando il proprio smartphone nella direzione voluta il programma calcolerà e mostrerà in tempo reale le costellazioni , stelle e pianeti della parte di cielo visibile. Il programma, come già detto, sfrutta il sistema GPS, la bussola e gli accelerometri di base dei diversi smartphone per fare le necessarie valutazioni sulla propria posizione nello spazio, tramite poi la connessione internet scaricherà dalla banca dati centrale le necessarie informazioni e disegni da mostrare sullo schermo. E' un applicazione veramente straordinaria che ci da un piccolo assaggio delle innovative ed incredibili possibilità offerte da questa tecnologia.
Da ultimo una provocazione e se la "vera" realtà virtuale venisse integrata in un Metaverse/MMORPG? Un passo verso il Mayaverse, ne parleremo presto...

venerdì 18 dicembre 2009

I video dell'evento Cross_Universe di Mario Gerosa

Sono state pubblicate e condivise le bellissime riprese dell'evento che si è tenuto sia in SecondLife che in OpenSim, che in streaming via Web. Di seguito i link (in 4 parti):

http://vimeo.com/8220951
http://vimeo.com/8221150
http://vimeo.com/8221301
http://vimeo.com/8221380

Cross_uniVerse il meta-format di Pyramid Cafè
MONDI COMUNICANTI
con
MARIO GEROSA
in
PyramidOSIta, Comunità1, (Cyberlandia metaverso italiano 3D)
Vulcano, Solaris Island, WDT, The Ergo's Poin Club (Second Life)
Diretta streaming da ooVoo e dai metamondi a cura di 2lifecast

sabato 5 dicembre 2009

Esplorando Multiverse.net...

Seguo con interesse Multiverse.net una società che ha creato un vero e proprio middleware basato su motore grafico 3D Axiom (a sua volta porting in C# del 3D engine Ogre) opportunamente modificato ed aggiornato per lavorare con una infrastruttura via rete proprietaria. Sono state rilasciati alcuni interessanti mondi virtuali sia generici che a tema come ad esempio:

  1. http://www.islandsofwar.com/
  2. http://www.cityofsinnersandsaints.com/
  3. http://www.mv-places.com/

Questi sono solo alcuni dei vari MMORPG, metaversi e generici mondi virtuali creati con questa piattaforma. Visitarli è semplice, basta scaricare l'apposito client e poi scegliere in quali di questi "virtual worlds" entrare. Verrà quindi scaricata tutta l'ambientazione relativa e, scelte le caratteristiche del proprio avatar, si potrà iniziare ad interagire con gli altri utenti e con gli oggetti del mondo stesso. Non resta dunque che avere un po' di spazio disco libero sul proprio computer ed armarsi di un po' di spirito di avventura. Buona visita!

Un bel screenshot preso da Active Worlds: il centro di benvenuto AWGate


Il centro di benvenuto con il mio avatar di spalle che guarda la magnifica costruzione.


giovedì 3 dicembre 2009

Active Worlds: nuova release 5.0!

E' con grande piacere che annuncio la nuova release del primo "mondo virtuale" che ho conosciuto e che mi lasciò, all'epoca, letteralmente senza parole. Era il "lontano" 1999 (se non ricordo male :_) e vidi la prima versione di Active Worlds che allora si chiamava "Alpha World" recensito su di una rivista che non esiste più: "Internet News".
Active Worlds può essere considerato a tutti gli effetti una delle prime incarnazioni di "Snow Crash" il noto romanzo di Neal Stephenson che è uno dei libri che hanno saputo meglio cogliere e lanciare il concetto di "metaverso". La release rilasciata è la 5.0 che aggiunge nuove possibilità di interazione tra gli utenti oltre una completa personalizzazione delle caratteristiche del proprio Avatar (una lista più esaustiva dei bugfix e delle opzioni aggiunte è consultabile qui):

http://wiki.activeworlds.com/index.php?title=New_Features_in_5.0

Molte della caratteristiche che oggi abbiamo in SL erano già presenti in Active Worlds. Il building in world, ad esempio, è possibile anche in Active Worlds come il sistema di chat funzionante solo in un circoscritto raggio d'azione o la chat vocale o la possibilità di fare foto. Insomma è interessante osservare una contaminazione di caratteristiche che hanno fatto e faranno la storia ed il futuro dei "metaverse". Non resta quindi che scaricare il relativo client ed entrare , come turista, in questo meraviglioso mondo virtuale:

http://www.activeworlds.com/


mercoledì 2 dicembre 2009

Nuovo mondo virtuale: Near(TM)

Nuovo mondo virtuale all'orizzonte con alcune caratteristiche particolari. Si tratta di Near(TM) che riproduce parte della città di Londra. Attraverso un client scaricabile, Near(TM) "Londra" è visitabile per fare shopping, per interagire con gli altri utenti connessi e, da come è possibile vedere dal video di presentazione, anche per giocare con diversi mini-game presenti all'interno del mondo. Il periodo di Beta è già iniziato....quindi rimanete sintonizzati...

Link ed info utili:
http://dusanwriter.com/index.php/2009/11/29/a-virtual-world-with-no-people-near-launches-monday/

lunedì 30 novembre 2009

What is a Sandbox?

Che cosa è, in un MMORPG, una Sandbox? Avevo già segnalato questo video, ma cercando bene in rete sono riuscito a trovarlo con i sottotitoli in italiano e merita di essere rivisto con tanto di traduzione:

http://www.youtube.com/watch?v=IrdY_Yuu6HQ

Possiamo quindi descrivere gli MMORPG Sandbox come degli "universi" persistenti in cui sono proprio i giocatori al suo interno a decidere lo svolgersi e l'evolversi dell'ambiente stesso. Questa possibilità credo sia l'ideale a cui un "mondo virtuale" dovrebbe rifarsi per essere considerato come tale, ma non tutti i giocatori sono d'accordo su questo punto. A questo proposito un bel link in cui è possibile seguire una lunga ed interessante discussione tra fautori degli MMORPG "Sandbox" e quelli "Theme Park":

http://www.mmorpgitalia.it/forum/solo-market-il-logorio-del-mmo-moderno-t257482.html

domenica 29 novembre 2009

Wonderland...

Segnalo due articoli introdutivi pubblicati su Programmazione.it che descrivono come configurare ed utilizzare Wonderland, il "mondo virtuale" creato da SUN e basato in parte sul Project Darkstar.

Link:
http://programmazione.it/index.php?entity=eitem&idItem=40317

venerdì 27 novembre 2009

La storia dei Mondi Virtuali

Siete mai stati curiosi sull'evoluzione dei mondi virtuali?? Quali sono gli antenati degli attuali sofisticati metaversi, MMORPG, etc...?? Esistono in rete diversi siti che se ne sono occupati, ma ho da poco scoperto un progetto davvero interessante che ripercorre tutte le tappe che hanno portato ai "Mondi Virtuali" così come li conosciamo ai giorni nostri. Si tratta di una timeline precisa, dettagliatattissisima che sicuramente vi stupirà per le informazioni e foto contenute.

Una nota interessante, amo definirmi il "Grigio pellegrino dei Mondi Virtuali", ma a quanto pare c'era già chi da più tempo di me vagava tra i vari metaversi. :-)

Links:
  1. http://news.cnet.com/A-brief-history-of-the-virtual-world/2008-1043_3-6134110.html
  2. http://www.vwtimeline.com/

sabato 21 novembre 2009

Noi sopravviveremo!!!

Che fine ha fatto SecondLife? I mondi virtuali sono utili oppure pericolosi perchè alienanti, unitili perdite di tempo, possibili ambiti in cui poter essere preda di inganni, truffe, reati? I "mondi virtuali" sono una tecnologia e come tale presentano vantaggi e svantaggi. I vantaggi possono essere molti come la possibilità di interazione, comunicazione a distanza, creatività condivisa e molto altro. Svantaggi ovviamente possono essere la dipendenza dal gioco, essere vittima di qualche problema, etc. Tutto credo dipenda dal considerare i "mondi virtuali" un fine, piuttosto che un mezzo. Sono ovviamente dei media interessanti, con ampie possibilità di sviluppo, ma come ogni tecnologia devono essere raffinati e modificati. Non metteremo mai in mano ad una persona con alte probabilità di problematiche di varia natura, qualcosa di pericoloso, queste tecnologie dovranno evolversi cercando di dare maggiore sicurezza, ma soprattutto basandosi su una ricerca scientifica sul campo. Ci si dovrà basare su esperimenti con una fidata e collaudata metodologia scientifica, non inseguendo le influenze dei mass media che per ovvie ragioni forniscono una visione distorta e forviante della realtà. Di questo ampio dibattito, ma soprattutto della volontà di voler puntare molto più ed ragione sui vantaggi che sui limitati svantaggi se ne può avere un approfondimento attraverso lo studio della tesi di Lisa Galarneau sul blog TerraNova:

http://terranova.blogs.com/terra_nova/2009/11/i-dwell-in-possibility.html


A questo proposito sono sicuro che SecondLife continuerà nella propria strada, certo la copertura dei media si è ormai conclusa e con essa anche la curiosità di chi magari per caso ne leggeva un articolo su di un giornale. Questo non significa la fine di SL, ma anzi una modificazione dei proprio utenti che saranno ovviamente molto più motivati a sperimentare con la piattaforma e le sue possibilità. La storia ci fornisce le proprie prove, "mondi virtuali" di vecchia data sono ancora oggi giocati, visitati e spesso portati avanti nello sviluppo da volontari. Il problema reale (se può essere ritenuto tale) è il fatto che non diventeranno una tecnologia preminente, non raggiugeranno quella massa critica capace di creare una piccola rivoluzione e divenire omnicomprensiva e omnipresente, ma rimarranno una delle tante tecnologie presenti in rete con i proprio utilizzatori ed il proprio ecosistema.

http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/magazine/8367957.stm

venerdì 20 novembre 2009

Ultime statistiche sugli MMO...

Come riportato da numerosi blogs (Massively, Virtual Worlds News, etc...) che si occupano di "mondi virtuali" e videogames è stato da poco pubblicato un rapporto su circa 13.000 giocatori effettuato da GamesIndustry.com Lo studio ha rilevato varie tendenze dell'ampio campione come ad esempio la prevalenza di player di sesso maschile od il numero di ore di gioco negli USA superiore a quelli di diversi stati europei. Elemento interessante il maggior gruppo di giocatori di MMO negli Stati Uniti è formato da ragazzi con età compresa tra 8-12 anni, in europa invece l'età aumenta considerando adolescenti e persone più grandi. L'intero studio corredato di numerosi grafici e dati è acquistabile online, ma nei link riportati è possibile reperire qualche informazione generale.

Link al riguardo:

mercoledì 18 novembre 2009

Farmville è un MMO?

Il dibattito imperversa ormai da tempo, WoW, come si sa, è uno degli MMO che hanno avuto il maggior successo eppure ha raggiunto "soltanto" la quota (secondo statistiche non ufficiali) di circa 15-16 milioni di utenti. Veramente nulla se confrontato , come sostiene il blog TerraNova (punto di riferimento per chi si interessa degli studi sui mondi virtuali), a Farmville che è arrivato in poco tempo alla non banale cifra di ben 56 milioni di utenti. Come è possibile che un gioco ben organizzato ed elettrizzante come WoW abbia meno utenti di Farmville? La realtà è che stiamo parlando di due videogame completamente diversi. WoW è un MMORPG complesso con un proprio client ed è un tipo di gioco che richiede tempo e volontà. Farmville non è un MMORPG, ma può essere definito un social game basato su Flash ed inserito tra le applicazioni di Facebook. Oltre tutto Farmville ha pochi comandi base ed una limitata interazione con i "Fattori" limitrofi rispetto a WoW, è pur vero tuttavia che le possibilità offerte sono più che adeguate a chi vuole divertirsi un po' senza impazzire tra livelli ed armature. Come sempre dipende dal livello di interazione che si desidera ed una maggiore semplicità non è certo sinonimo di povertà, ma anzi è segno di una più facile comprensione da parte dell'utente. Non meno importante poi sono l'uso della microeconomia e del concetto di Social Network che sia in WoW che in Farmville giocano un ruolo fondamentale, maggiormente amplificato quest'ultimo per via dell'enorme base utenti di Facebook.
Comunque sia Farmville è così diffuso e conosciuto che è divenuto ormai tema di discussione quotidiana e persino luogo di alcuni temi molto conosciuti in rete. Come segnala Francesco Grassi (esperto del CICAP sul fenomeno dei Crop Circle) nel suo blog, i "Cerchi nel grano" sono approdanti anche nelle fattorie virtuali di Farmville.
Un'ultima considerazione tratta come sempre dal libro "Universi Sintetici" di Edward Castronova: le società creatrici di MMORPG solitamente si sfidano a colpi di milioni di poligoni utilizzando meravigliosi motori grafici, ma in realtà, se si va a vedere i dati, sono molti più importanti ben altri fattori. Esistono e vengono ancora giocati videogame che non hanno grafica, magari solo testuali, ma che puntano molto di più su fattori come il livello di gioco odl'interazione tra giocatori, il carattere sociale e psicologico dunque. Nulla quindi riguardo verosimiglianza o fotorealismo, elementi importanti quest'ultimi, ma non così importanti come la tua più cara/o amica/o che ti regala un albero da frutto per il tuo orto virtuale. I text game si basano come abbiamo visto su ben altri pressupposti e spopolano ancora oggi: http://www.mmorpgitalia.it/forum/21-anni-diventa-milionario-con-un-gioco-online-t256390.html

sabato 17 ottobre 2009

Philip Rosendale e Linden Lab...

E' rimbalzata su diversi blog la notizia che Philip Rosendale guru, SL evangelist e maggior creatore di Second Life ha annunciato che non lavorerà più a tempo pieno per la Linden Lab pur rimanendo punto di riferimento per l'azienda per parlare di SL, etc. Il comunicato ufficiale:

https://blogs.secondlife.com/community/features/blog/2009/10/15/next-chapter

Sono partite, di conseguenza, varie ipotesi sul progetto futuro a cui Rosendale sta lavorando, tutte incentrate, sembra, sul nuovo Viewer Open Source SnowGlobe oppure sulla realizzazione di un device haptic. Quest'ultimo, in pratica, dovrebbe essere un particolare congegno in grado di simulare alcune proprietà fisiche percepibili all'utente. Esistono infatti dispositivi in grado di fornire al tatto una simulazione percettiva della solidità di un oggetto virtuale od altre incredibili possibilità che provengono dalle ricerca sulla realtà virtuale.
Ma ripeto queste sono solo speculazioni, ipotesi per saperne di più non ci resta che attendere e stare a vedere...

Altri link utili:
http://www.raphkoster.com/2009/10/16/philip-rosedale-leaves-linden/

venerdì 9 ottobre 2009

Soodle: Moodle in SL...

Colgo l'occasione per parlare di Sloodle, un software che intergra le peculiarità di Moodle all'interno di SecondLife. Il grande Sala sta sperimentando con questo interessante e particolare software con cui non è solo possibile avviare incredbili sessioni di E-Learning, ma anche creare caccie al tesoro in SL vermante innovative. Vedi link:
http://italianiamo.wordpress.com/2009/09/08/giochiamo/


sabato 3 ottobre 2009

Client Web per OpenSim!

Come riporta Adam Frisby nel suo blog la società 3Di ha realizzato, partendo da codice open source del progetto OpenViewer, un interessantissimo client per OpenSim totalmente via Web. Da quello che ho potuto capire si tratta di un plugin per i browser Firefox ed IE. L'annuncio in lingua inglese riporta anche alcune schermate del Viewer in azione su Firefox. L'intero progetto è opensource. Credo sia un' opportunità nuova e molto interessante per allargare le modalità di collegamento e fruizione del fantastico server OpenSim.

giovedì 1 ottobre 2009

Un po' di terminologia e di storia...

MMORPG, PvP, PG, MUD...si sa è una mania tutta degli sviluppatori quella di creare acronimi per definire diversi concetti e situazioni. Tuttavia dietro queste sigle si nascondono spesso storie incredibili e soprattutto una terminologia efficiente per racchiudere in poche lettere un mondo di informazioni ed esperienze. Il termine MMORPG, come molto giustamente afferma Edward Castronova in uno dei trailer di presentazione di SecondSkin, è nato, ad esempio, con il tempo costruendosi lentamente. All'inizio dei tempi c'erano gli RPG (Role Playing Game) i cosiddetti Giochi di Ruolo in cui un Master (Un vero e proprio narratore/organizzatore) costruisce e racconta il gioco inventando, descrivendo e posizionando su di una mappa gli NPC (termine usato ancora oggi) in cui a turno ogni giocatore combatte, si muove, collabora e/o sfida anche gli altri giocatori in base ad sistema di precise regole basate sul lancio di dadi (sistema in parte standardizzato e divenuto l'arci noto sistema D20 cioè basato su di un dado icosaedro a 20 facce). Questi giochi si sono poi trasformati in game on line testuali definiti come MUD; fantastiche avventure testuali in cui era possibile muoversi, interloquire e interfacciarsi con il mondo descritto tramite comandi digitati da tastiera (possiamo dire di essere arrivati all'ORPG, giochi di ruolo online). L'acquisizione della grafica isometrica e poi di quella tridimensionale, della possibilità tecnica di giocare contemporanemante in più giocatori (ovvero la modalità Multiplayer, già nel mitico Doom se non ricordo male si poteva giocare in quattro) fino agli attuali livelli in cui tramite sistemi di server ridondati di alcuni MMO si possono tranquillamente gestire fino ad un migliaio di giocatori contemporaneamente (da cui il termine Massively Multiplayer (Letteralmente: Multigiocatori Massivi). Una storia questa che è stata ricostruita nei sui minimi dettagli in un sito che avevo nel mio bookmark, segnalato e poi commentato nell'ultimo post del famoso blog TerraNova.

lunedì 28 settembre 2009

Piccoli capolavori di regia e linguaggio cinematografico...

Adoro i video di presentazione dei mondi virtuali. Sono veramente dei piccoli capolavori di regia vibranti di energia, spettacolari, bellissimi da vedere. Ne allego due dei più belli che ho potuto vedere su Youtube (consiglio di vederli in HD se potete...):

AION:
http://www.youtube.com/watch?v=WVhpWGmehhU

lunedì 21 settembre 2009

Mi è arrivato il DVD di SecondSkin...

Mi è arrivato tramite posta il DVD di SecondSkin, a breve una recensione su questo docu/film quanto mai interessante per il nostro blog...

mercoledì 16 settembre 2009

Mesh per SecondLife....

Si rincorrono voci sempre più insistenti sulla futura possibilità di caricare mesh realizzate da editor grafici 3D come 3DS Max, Blender, etc... in SL. Sembrano ancora ipotesi, speculazioni, sogni anche se il blog di Dusan riporta alcune riflessioni al riguardo ed un bel filmato che mostra questa interessante possibilità all'opera (il filmato sembra essere stato ripreso all'SLCC2009, almeno così dice la sua descrizione ;-). Ma che formati sarà possibile utilizzare?? Come saranno importati in SL?? Il servizio come sarà fatto?? Non ci resta che attendere e vedere se tutto questo diventerà realtà o no.

martedì 15 settembre 2009

E venne il giorno...

Sono sempre più insistenti le voci sulla creazione di alcune API utili per la generazione di un vero e proprio Web 3D. Sarà dunque possibile l'utilizzo di plugin in grado di visualizzare oggetti tridimensionali tramite l'uso di Javascript e direttamenti integrati nei Browser più diffusi. Ed ecco che il "sogno" è divenuto realtà con la creazione di ben due diverse espansioni: una creata da Google, l'altra dal consorzio Khronos Group. Nel primo caso si tratta del plugin O3D che ho personalmente provato su Firefox 3.5.3 avendo gli sviluppatori da poco apportato il pieno supporto alla scheda grafica accelerata Intel GMA950. Devo dire che è veramente molto divertente e completa, sembra quasi naturale incomiciare a pensare a Mondi Virtuali creati via Web proprio grazie a questa meravigliosa API. Magari il tutto, come forse ho già detto, usufruendo della piattaforma App Engine della stessa Google arrivata alla versione 1.2.5 e programmabile in Python e Java. Per quanto riguarda il Khronos Group si tratta dell'ottima WebGL che è stata integrata nei sorgenti di WebKit e che quindi farà parte in futuro, credo, del pacchetto. WebKit è alla base di Chrome quindi molto probabilmente troveremo entrambi le soluzioni sul Browse di casa Google, ma voci sostengono che i due progetti approderanno, lo spero, ad uno sviluppo di funzionalità e standard comuni. Non ci resta che darci da fare ed iniziare a pensare a come fruttare queste grandi potenzialità.

domenica 13 settembre 2009

Planet Calypso, un aggiornamento...

L'MMORPG Planet Calypso ha aggiornato il proprio client alla versione 10.0.0.10 che porta alcuni bugfix e diversi miglioramenti. Anche questo MMO si avvale del superbo CryEngine 2 ed a giudicare dagli screeshot, dai video permette di accedere a luoghi e scenografie veramente molto belli ed emozionanti. Per coloro che posseggono una GPU di ultima generazione credo sia un must da visitare e scoprire. Non ultimo l'RPG è, a mio parere, sicuramente molto interessante e divertente.

venerdì 11 settembre 2009

Blue Mars: Un'intervista...

E' stata riportata sul fantastico blog Massively un' intervista al CEO di Avatar Reality Inc. riguardo l'ormai noto MMO Blue Mars ed il suo periodo di Open Beta. I mass-media calcano ormai molto su di un confronto tra Second Life e Blue Mars, ma pur avendo alcuni aspetti in comune, si tratta di due piattaforme tecnologiche completamente differenti. E' infatti importantissimo il lavoro degli sviluppatori che a vario livello ed in modalità differenti arricchiranno il Mondo Virtuali di Blue Mars tramite delle applicazioni create appositamente (per maggiori info vedi: http://www.bluemarsdev.com/ )

giovedì 10 settembre 2009

Il declino di ScondLife??? Un momento vediamo...

Nei giorni scorsi sono apparsi in rete vari articoli che descrivono l'ormai imminente declino di SecondLife dovuto ai pochi utenti collegati e ai pochi nuovi account. In realtà, pur non essendo più sotto i riflettori dei media, SL viaggia abbastanza bene ed in questo preciso istante sono circa 50.000 gli utenti collegati al griglia principale. So anche per certo che si sono toccate punte ben più alte di "residenti" collegati contemporaneamente. Detto questo non possiamo comunque esimerci dal costatare che la tanto attesa "rivoluzione" ed innovazione del settore non sembra esserci stata. Molte voci, quando ogni giorno i media parlavano di SL, avevano profetizzato l'avvento di una nuova era di Internet in cui il cosidetto "Web 3.0" sarebbe diventato omnipresente ed omnicomprensivo. Le statistiche parlano chiaro, questo non è avvenuto e pur con un consistente numero di utenti SL rimane un fenomeno vasto, ma non così ampio ad esempio paragonandolo agli abbonamenti di un social network come Facebook od un MMO come WoW. Dobbiamo però comprendere alcuni argomenti fondamentali per poter analizzare più attentamente il tutto. Fin dalla sua nascita Internet è ed era fatta di servizi diversi che assolvevano a diversi compiti, penso ad esempio alla posta, ai newsgroup, ai server ftp. Vi erano e ci sono differenti protocolli a seconda del servizio necessario, alcuni più famosi altri meno (chi si ricorda di Gopher ed Archie?? :-). Solo recentemente il Web è divenuto sinonimo di Internet in generale e questo soprattutto anche grazie alla sua ampia diffusione ed alle qualità di un protocollo semplice, ben collaudato e facilmente espandibile. Questi ed altri motivi hanno reso diffusissimo l'uso di questo protocollo client-server che attraverso l'utilizzo di appositi client gratuiti (i browser come Internet Explorer, Firefox, Opera, etc...) e server è divenuto ai giorni nostri il servizio Internet sicuramente più diffuso tra gli utenti. Tuttavia va anche ricordato che agli albori della sua introduzione l'unico client ritenuto affidabile era a pagamento, solo succesivamente si è pensato di dare gratuitamente il browser ed è scoppiata la famosa battaglia dei browser. Analogo discorso sul lato dei Server Web ne esistono di gratuiti ed opensource ed altri a pagamento, ognuno tuttavia persegue la sua tipologia di marketing. OpenSimulator, non a caso chiamato l'"Apache" (noto Web Server open source) dei mondi virtuali, sta cercando proprio di fare questa scelta offrendo un ottimo prodotto open source che può essere poi integrato in varie griglie a secondo delle diverse esigenze commerciali, professionali e non. Tuttavia in questo ambito le caratteristiche del mercato sono differenti e molto particolari. Ci sono ad esempio gli MMORPG che attirano enormemente il pubblico, quello dei Metaversi abitabili e personalizzabili è una delle possibili scelte, particolari e di nicchia se vogliamo. Comunque sia si tratta di un protocolo costruito con specifiche esigenze dettate da come è stata progettata SL, una concezione rivoluzionaria, molto interessante, ma che non copre tuttavia a mio parere tutte le esigenze del mercato dei "mondi virtuali". Ci troviamo insomma dinanzi ad un "paradigma" che i più vogliono usare in maniera totalizzante per applicarlo un po' ovunque, ma che in realtà copre soltanto alcune particolari esigenze ed ha come sempre i suoi pregi e difetti. Ci troviamo sicuramente dinanzi ad una tecnologia intrigante e con ampie potenzialità, ma non così pervasiva come altri protocolli e servizi attualmente in funzione. Sicuramente SL andrà avanti e sarà utilizzata da molti, ma difficilmente diventerà quel "Web 3.0" tanto agognato e profetizzato. L'analisi forse più corretta l'ha fatta come sempre il mitico Edward Castronova quando nel suo "Universi sintetici" ha parlato di vecchi MMO ancora giocati e seguiti da molti fan. Esistono comunità più grandi e più piccole, ma difficilmente un metaverso, un MMO viene abbandonato. Come ho già descritto Ultima On Line viene ancora giocato, l'esperimento di Google Lively chiuso è rinato ad opera di altri come "New Lively", Active Worlds, uno dei primi e più importanti Metaversi, è ancora perfettamente funzionante (All'interno, nella piazza maggiore potete trovare la statua al primo Avatar MW se non sbaglio del 1996....:-). Non esiste dunque un continente "Mondi virtuali" o "Web 3.0", ma un arcipelago fatto di piccole e grandi isole...

Per saperne di più:

http://www.tomshw.it/news.php?newsid=19178

http://www.corriere.it/cronache/09_agosto_26/sala_second_life_rischia_morire_7e59a12c-920b-11de-bb1e-00144f02aabc.shtml
http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_agosto_27/second_life_replica_community_italiana_7ca8a10c-9337-11de-9adc-00144f02aabc.shtml

giovedì 3 settembre 2009

MMO Free to play...

F2P: acronimo di Free To Play (Libero di essere giocato) sta diventando sempre più presente all'interno del variegato mondo degli MMORPG. Molti di questi mondi infatti stanno transitando da un tipo di pagamento mensile alla possibilità totalmente gratuita di poter giocare per poi magari dare la possbilità ai giocatori di poter comprare armi, vestiti, oggetti, etc... all'interno del gioco stesso. Molti sono i giochi, alcuni link di esempio:

http://www.runesofmagic.com/en/index.html

http://2moons.acclaim.com/
Dal 9 Settembre: http://www.ddo.com/

Blue Mars Open Beta...

E' partita la Open Beta di Blue Mars. E' possibile dunque inscriversi e scaricare il client dal sito stesso dopo la necessaria attivazione. La grafica del motore CryENGINE è stupefacente e meravigliosa!
Vi lascio questo links per apprezzarla:
http://www.youtube.com/watch?v=iojz6pZf2R8&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=E7lrbej7cSk&NR=1

giovedì 27 agosto 2009

Spiritualità nei mondi virtuali...ovvero cyberpilgrims...

E' possibile ipotizzare una spiritualità all'interno dei mondi virtuali?? Questa domanda sembra quasi impossibile e tuttavia recenti ricerche hanno evidenziato un fenomeno completamente diverso ed innateso. Le ricerche di cui riportiamo il collegamento sono una tesi di laurea che affrontano, approfondiscono e spiegano quali forme di spiritualità e "religiosità" stanno nascendo nei mondi virtuali.

Link: http://www.theozijderveld.com/cyberpilgrims/

mercoledì 26 agosto 2009

Second Skin DVD in vendita...

E' con immeso piacere che annuncio la possibilità di comperare il DVD dello stupendo documentario sui mondi virtuali "Second Skin". Il portale amazon.co.uk ne vende, da quello che ho capito, la versione per l'europa tramite alcuni venditori/importatori. Almeno spero :-)

Per infomazioni: http://www.secondskinfilm.com/

lunedì 24 agosto 2009

Motori grafici 3D...

Essendo iscritto a vari blog ricevo giornalmente informazioni su nuovi motori grafici 3D che vengono realizzati e rilasciati. Molti sono open source e mi sembrano veramente ben fatti, veloci, con buona grafica, ben scritti. Quello che tuttavia mi deprime è avere il loro codice sorgente e non avere tempo per studiarli. Sembra che le tecnologie alla loro base siano ormai consolidate tanto che spuntano come funghi a destra e manca nuovi motori. Ne riporto solo alcuni per curiosità:

  1. Cube Engine scritto in C++: http://sauerbraten.org/
  2. Mitico Ogre3D scritto anche lui in C++, ma non wrapper anche in C#: http://www.ogre3d.org
  3. Axiom, Porting in C# di Ogre3D: http://axiomengine.sourceforge.net/wiki/index.php/Main_Page
  4. Irrlicht, scritto in C++, esiste anche un binding in C#, ma non è stato aggiornato all'ultima versione del motore: http://irrlicht.sourceforge.net/
E tanti altri di cui parleremo. Certo non tutti sono completi, alcuni hanno un'ottima comunità di sviluppatori, utilizzatori, etc... altri invece comunità molto più ristrette. Quello che rattrista è la considerazione dell'estrema complessità di questi software che è un divario che richiederebbe molto tempo e studio e che è quasi impossibile per chi lavora in un settore completamente differente. Inoltre esistono pochissimi corsi per poter studiare le tecnologie e gli algoritmi per sviluppare un buon motore grafico 3D, esistono dei libri che ne parlano, ma sono solo lingua inglese. Tra le altre cose è un mondo sempre in continua evoluzione e non si fa in tempo a studiare qualcosa che è già obsoleta. Le univesità danno una infarinatura teorica molto approfondita, ma comunque insufficiente da quello che ho visto per iniziare a scrivere qualcosa di interessante. Il mio unico deiderio sarebbe scrivere un semplice mini motore per poi arrichirlo, ma non sono riuscito a trovare esempi molto semplici da poter utilizzare. Insomma per ora il sogno di poterne creare uno rimane un'utopia, non mi rimane che ammirare le meraviglie che diversi sviluppatori hanno creato.

martedì 18 agosto 2009

SecondLife 2.0

E' recentissimo l'annuncio di alcuni miglioramenti di SecondLife che faranno la felicità di molti. Da quello che è possibile vedere dai vari blog molte sono le possibili novità in vista, quelle che sono riuscitgo a capire sono:
  1. LLMedia: si tratta di un API per gli sviluppatori per poter integrare dei plugin multimediali di terze parti nel visualizzatore gratuito di SecondLife
  2. Caricamento di MESH prodotte da vari programmi di modellazione 3D (interessantissima possibilità che apre nuove frontiere, sono proprio curioso di capire a grandi linee come il tutto funzioni tecnicamente)
  3. HTML on a prim, in pratica la possbilità di "proiettare" una qualsiasi pagina web su si un prim, credo sia una possibilità richiesta a gran voce da molti sviluppatori e molto utile (grande Linden Lab!!)
  4. Grazie al mitico Salazahar che lo ha segnalato, ho poi visto un video di quello che potrebbe essere il futuro motore grafico di SL (http://www.youtube.com/watch?v=sxoUwdJQbrw) Sembra un vecchio invio su Youtube del 2008 e non so veramente cosa pensarne. Mi piacerebbe moltissimo una grafica di questo tipo, ma sinceramente non so se sia autentico od una "vera/falsa" anticipazione. Speriamo di arrivare un giorno a questo livello di grafica, ci avvicianiamo ogni giorno di più al MayaVerse da me tanto sognato e desiderato.
Link utili:
http://dusanwriter.com/index.php/2009/08/16/left-unsaid-the-second-life-road-map/
http://dusanwriter.com/index.php/2009/08/16/second-life-20-screen-shots/
http://www.slideshare.net/guest8541d3b1/slcc-keynote-presentation

giovedì 30 luglio 2009

Tutorial sui prim di SecondLife...

Il blog Massively segnala un fantastico tutorial sulla manipolazione "estrema" dei prim in SecondLife...veramente ben fatto e molto accurato: http://ayumicassini.blogspot.com/2009/07/ultimate-guide-to-prim-twisting.html

martedì 28 luglio 2009

Ultima Online...

Ai mondi virtuali anche vecchi ci si affeziona, si è in compagnia di persone che giorno dopo giorno crescono con te e dunque è difficile abbandonare ciò che per lungo tempo ci ha appassionato e divertito. A differenza di quanto si creda sono in molti a continuare a giocare a "vecchi" MMO, ci sono ancora tantissimi giocatori di MUD testuali, a tutti gli effetti i progenitori di questo genere. Ultima Online è uno dei mondi più gettonati ed amati tanto da aver avuto diversi emulatori del server ufficiale, client modificati e persino i server ufficiale sono ancora funzionanti. Ne è nata una comunità di sviluppatori, giocatori, creatori di mondi UO che ha davvero dell'incredibile ed appassiona per la grande capacità tecnica, professionalità ed inventiva. Devo ammettere che non ho molto compreso la questione legale sui diritti originali del gioco, etc..., ma rimango tuttora veramente colpito dalla capacità dei team di sviluppo di comprendere i meccanismi base del gioco e di ricrearli ed alle volte persino migliorarli. Di seguito una piccola lista di link utili ed interessanti:

Sito ufficiale: http://www.uoherald.com/news/
Lista di shard alternative: http://uoshards.it/
Client alternativo funzionante solo con shard free: http://www.iris2.de/index.php/Main_Page
Uno dei tanti server emulator: http://www.runuo.com/

lunedì 27 luglio 2009

Censimento di tutti gli MMORPG...impossibile..

Mi ero messo in testa di creare una banca dati con tutti gli MMORPG possibili attualmente su internet, ma dopo essere arrivato al numero 30 ho capito a mie spese che è un'opera ciclopica e praticamente impossibile da portare avanti da solo. Tra MMO e Metaverse credo ne esistano centinaia ed in tutte le salse possibili, è un fenomeno veramente ormai di massa che tuttavia sembra essere non un unico monolitico continente, ma un arcipelago di isole più grandi e più piccole complesso e molto denso. Vi chiedere se esistono statistiche al riguardo, qualcosa ho trovato e sono rimasto sorpreso: http://www.mmogchart.com/charts/

P.S. Aggiunta dell'ultimo minuto: http://www.nickyee.com/daedalus/

domenica 26 luglio 2009

Ma esistono MMORPG opensource ad accesso gratuito??

La risposta è semplice: si, certamente. Ne ho trovati due o tre e sono veramente molto carini, ben fatti, curati nei dettagli, ma soprattutto è davvero molto interessante capire le implementazioni usate, i trucchi per la comunicazione client-server, i protocolli scelti ed i motori 3D utilizzati. Di seguito una piccola recensione:

Il primo che ho scoperto è PlanetShift basato su architettura client-server e motore 3D Crystal Space Mi son divertito ad installarlo ed a girovagare per la città di partenza. Comandi molto fluidi, NPC rispondo subito, grafica molto bella e personaggi azzeccati.

Il secondo che ho visitato è: Eternal Lands , scritto anche lui in C++ e di cui mi ha molto incuriosito il protocollo di comunicazione client-server che è reperibile in parte insieme ad altre informazioni molto interessanti qui: http://en.wikipedia.org/wiki/Eternal_Lands
Un ringraziamento speciale alla Comunity italiana del gioco che è stata pazientissima e molto gentile con un povero utente "newbie" come il sottoscritto che li ha sobbissati di domande per capire come muoversi e cosa fare. Grazie di tutto!!

venerdì 24 luglio 2009

Ultime notizie...

Oggi ci sono molte notizie interessanti:
  1. Ottima notizia: Adam Frisby parla sul suo blog del nuovo record di Opensim su OSGrid con ben 40 avatars e solo qualche piccola interruzione. (http://www.adamfrisby.com/blog/2009/07/osgrid-turns-2/)
  2. Il blog Terra Nova (che leggo e tengo d'occhio spesso) riporta la pubblicazione di un "Censimento virtuale" dei vari personaggi che vengono utilizzati nei giochi scoprendo delle informazioni interessanti ed innovative (http://terranova.blogs.com/terra_nova/2009/07/the-virtual-census.html)
  3. E' apparsa la notizia di un film che verrà fatto sull'universo di "World of Warcraft" affidato al regista Sam Raimi (http://www.blizzard.com/us/press/090721.html)

giovedì 23 luglio 2009

Classificazione Mondi Virtuali...

Esistono diverse risorse su Internet che hanno classificato e catalogato la maggior parte dei mondi virtuali. Possiamo iniziare da un motore di ricerca molto ben fatto che descrive nel dettaglio tutte le caratteristiche dei mondi catalogati: http://meta-mole.com/Default.aspx
Oppure preferire una rappresentazione grafica che tiene conto dell'età a cui è dedicato lo specifico "Virtual World" (notando che ne esistono moltissimi dedicati soprattutto ai bambini/adolescenti) e delle statistiche sul numero degli iscritti: http://www.kzero.co.uk/blog/?page_id=2537

mercoledì 22 luglio 2009

Second Skin: risposta alla mia mail...

Visitando il sito del film Second Skin avevo lasciato una mail per vedere se fosse in programma la possibilità di portarlo nei cinema italiani. Gentilissimi mi hanno risposto subito. Sfortunatamente ciò non è nell'immediato possibile almeno nei cinema italiani, ma la bella notizia è che sarà disponibile, da quello che ho capito, in DVD dal 25 Agosto 2009. Sicuramente lo comprerò e ne farò una piccola recensione. Personalmente l'idea di questo film mi interessa ed anche il trailer mi è piaciuto moltissimo. Dalle prime immagini si vede l'intervista ad Edward Catronova vero e proprio guru e ricercatore del settore di cui abbiamo già parlato in questo blog. Vi consiglio una visita al sito che è stato ampliato con molte nuove informazioni, video ed interviste. Attendo con ansia l'uscita e vi farò sapere al più presto.

Qui l'unico trailer che ho trovato in italiano: http://current.com/items/89502295_second-skin.htm

martedì 21 luglio 2009

Google Moon...

Adoro Google. Non posso farci nulla :-) Per festeggiare i 40 anni dello sbarco sulla luna della Missione Apollo hanno aggiornato Google Earth con una mappa dettagliatissima della luna e con la possibilità di vedere tantissime foto, filmati, informazioni, oggetti. Ero e sono in delirio, un'applicazione da installare e vedere. Non se ne può fare a meno.

Scaricate e buon allunaggio: http://www.google.com/moon/

lunedì 20 luglio 2009

"Il costruttore di mondi"

Una favola triste, uno splendido cortometraggio sui futuri mondi virtuali e "realtà aumentata", un esempio delle "possibilità mediche" di queste tecnologie. Il "costruttore di mondi" è questo e molto altro. Dal filmmaker Bruce Branit un meraviglioso filmato: "World Builder"

domenica 19 luglio 2009

Blue Mars: articolo del Corriere.it

Leggendo il sito del Corriere.it mi sono imbattuto in questo bel articolo di BENEDETTA PERILLI che recensisce il mondo virtuale Blue Mars, per info:

http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/tecnologia/second-life-uno/second-life-uno/second-life-uno.html?rss

Buona lettura...

lunedì 13 luglio 2009

Blue Mars...

Ognuno ha le proprie debolezze. Quando ho visto i trailer di presentazione di Blue Mars, questo nuovissimo mondo virtuale basato su motore grafico Crytek ne sono rimasto folgorato. La grafica è davvero eccezionale e da quello che ho letto sulla rete la possibilità di interazione saranno semplici ed intuitive. Il lancio della Beta dovrebbe essere, da quello che si legge nelle FAQ, a breve. Resto in fervente attesa di poterlo vedere :-)

domenica 12 luglio 2009

Piccola tassonomia dei mondi virtuali...

Partiamo da una piccola divisione per comprendere la complessità dei mondi virtuali. Una prima divisione è tra MMO e Metaverse. I metaverse (termine di cui parleremo ampiamente nei prossimi post..) sono quei mondi in cui il singolo avatar è in grado di creare oggetti, vestiti, etc direttamente dall'interno del mondo virtuale. In realtà tecnicamente questi universi sono dinamici e caricano di volta in volta, a seconda di dove ci si trova, tutto quello che circonda l'avatar partendo da oggetti base che vengono opportunamente modificati ed adattati per creare oggetti, veicolo e tutto quanto si desideri. MMO invece sono spesso basati su ambientazioni precise in cui tutto è già precaricato nel software client da cui ci si collega al mondo virtuale. Questo rende possibile visualizzare oggetti molto più complessi e graficamente molto più realisitici, ma ovviamente ha il limite di una scarsa possibilità di modifica da parte degli altri avatar all'interno della simulazione. Non a caso quando si voglia magari ampliare le possibilità ed ambientazioni è molto frequente un aggiornamento dell'intero software client.
Dunque ogni mondo ha, come abbiamo visto, i suoi pregi e difetti, tuttavia sono molto sorpreso che nessuno abbia pensato di "ibridare" le due possibilità. Secondo me è veramente interessante costruire un MMO che abbia al proprio interno anche la creazione e visualizzazione di oggetti, velivoli, etc con una tecnologia analoga a quella di SecondLife od ActiveWorlds. Spero che questo avvenga...non ci resta che attendere :_)

mercoledì 8 luglio 2009

Truffa virtuale effetto reale?

L'universo dei mondi virtuali è stato scosso nei giorni scorsi da una notizia che ha fatto il giro dei blog e non solo. Personalmente non mi piace troppo "stare sulla notizia" come fanno un po' tutti i media. A mio parere è molto più utile riflettere attentamente su ciò che accade e cercare di capire. La notizia riguarda la truffa eseguita, da quello che si legge, nell'MMO Eve ad opera di un privato che in pratica ha truffato o portato via una grossa somma da una banca virtuale all'interno del gioco convertendo poi il denaro virtuale in denaro reale. Questo sembra, da quello che ho capito, sia stato fatto per pagare alcuni debiti sanitari. Non ci saranno conseguenze legali perchè da quello che ho capito non esiste una giurisprudenza al riguardo e dunque non è possibile incriminare il colpevole. Tuttavia diversi analisti hanno ipotizzato che ormai è una questione di tempo prima che i vari stati si muniscano di una legislazione che contempli "reati" nei mondi virtuali. Un bene, un male ? Tutto questo dimostra solo quanto sia labile il confine (o limite...) che divide i mondi reali da quelli virtuali. E soprattutto mostra che il "fattore umano" incide in maniera preponderante; ne consegue che è impossibile derogare a regole e controlli, è necessario a questo punto mettere in pratica gli stessi sistemi di controllo, tecnologie e conoscenze che possediamo nella realtà umana anche nei mondi virtuali. Voi che ne pensate??

Link al riguardo:
http://punto-informatico.it/2663219/PI/News/eve-online-furto-alla-metabanca.aspx
http://www.cbc.ca/technology/story/2009/07/03/science-online-bank-heist.html
http://terranova.blogs.com/terra_nova/2009/07/virtual-bank-robbery-redux.html

Nuovo comando LSL in sperimentazione su SecondLife

Da quello che riportano vari blog sulla rete nella grid ADITI (la grid sperimentale di SecondLife) si sta sperimentando un nuova funzione LSL (qui per maggiori dettagli...) Questo darà a molti scripter funzionalità davvero incredibili potendo comunicare con servizi web sulla rete.... Attendiamo nuove e promettenti info al riguardo.

Informazione originale tratta da: http://www.massively.com/2009/07/08/second-life-objects-to-become-http-aware/ (blog davvero metaviglioso e pieno di info...)

martedì 7 luglio 2009

Film sui mondi virtuali: "Il tredicesimo piano"...

Ho affittato in questi giorni uno dei film di fantascienza che più hanno contribuito al nostro concetto di mondi virtuali: si tratta del "Il tredicesimo piano". Tratto ed adattato da un altrettanto famoso libro quale "Simulacron 3". Il film a me è piaciuto molto ... superba una scena del film in cui il protagonista arriva alla "fine" della land simulata e vede solo la rappresentazione in wireframe del terreno (Hic sunt Leones :-)...mi è subito venuto in mente, per analogia, SecondLife e il film Truman Show. Bellissimo...

domenica 5 luglio 2009

Prometeus....

Prometeo è l'eroe che rubò il fuoco agli dei per portarlo sulla terra agli uomini: per analogia il suo personaggio diventa l'antesignano della Scienza e di ogni innovazione tecnologica che trascenda l'attuale conoscenza e ci doni nuove ed inaspettate possibilità. Questo filmato della Casalleggio Associati che adoro, parla di un ipotetico futuro dei mondi virtuali. Un futuro che mi piacerebbe vedere...

http://www.youtube.com/watch?v=HsJLRX-nK4w&feature=response_watch

sabato 4 luglio 2009

Universi Sintetici: un libro must per i cultori di MMO, Virtual Worlds

Edward Castronova (http://en.wikipedia.org/wiki/Edward_Castronova) è un professore di economia che ha portato avanti un'analisi rivoluzionaria dei MMO e Virtual Worlds. Giocatore lui stesso, ha iniziato a studiare l'economia dei Mondi Virtuali per poi allargare le proprie ricerche ad ogni aspetto che circonda gli MMO. Il suo libro stampato per i tipi della Mondadori "Universi Sintetici"(http://www.librimondadori.it/web/mondadori/autori/scheda-autore?autoreUUID=249426ba-9eaa-11dc-9517-454a8637094f) è un must che bisogna avere ad ogni costo in biblioteca perchè è, a mio parere, l'analisi più esauriente di questo interessante fenomeno. I temi portati avanti nel suo libro sono molti e tutti veramente innovativi tuttavia due mi sono rimasti particolarmenti impressi. Il primo riguarda l'analisi statistica e sociologica che Castronova fa sui giocatori di MMO che se pur non esaustiva, come lui stesso afferma, calca il polso della situazione. Ne viene fuori un dato che stravolge gli stereotipi/preconceti del giocatore tipo: ovvero il classico nerd asociale chiuso in camera notte e giorno a giocare dimenticando la vita fuori della sua camera. Le statistiche del libro parlano di giovani tra i 25-35 anni di media cultura con famiglia, integrati con una percentuale di sposati. Persone insomma che escono, hanno rapporti sociali, altri interessi e lavorano. Quello che viene meno sono le ore dedicate ad altri intrattenimenti come ad esempio la TV. Secondo aspetto molto importante e di cui riparleremo è che esistono molti mondi virtuali, alcuni anche datati, che tuttavia continuano ad essere giocati anche con versioni nuove o modifiche o riscritture al software originale. Chi si affeziona ad un gioco difficilmente lo lascia perchè è molto forte la componente sociale in questo ambito. Trovo che questi aspetti siano molto importanti perchè descrivono il fenomeno nella loro totalità che apparentemente sembra frammentaria, ma che in realtà da un punto di vista sociologico hanno una precisa spiegazione. Alle prossime..

venerdì 3 luglio 2009

"GoogleVerse", un giorno sarà realtà??

Adoro Google, non posso farci nulla :-) Il mio sogno segreto è che entri nel mercato dei mondi virtuali e crei qualcosa di fantastico ed innovativo. Comprendo perfettamente che non tutti saranno d'accordo con me, ma il pensiero che le loro potentissime Web Farm gestiscano un Metaverse con il numero di avatar pari all'attuale popolazione mondiale è uno di quei sogni/desideri utopistici che fanno tanto geek/nerd. Certo Lively è stato chiuso (si veda: http://www.lively.com/goodbye.html) perchè, da quello che leggo, non ha avuto tanto successo, ma altre cose bollono in pentola nell'immenso universo Google :-) O3D (http://code.google.com/apis/o3d/) è un progetto a dir poco fantastico che sta creando dei plugin per i browser (per ora credo Firefox e Chrome) che permetta di sfruttare Javascript per programmare tramite le librerie OpenGL la propria scheda grafica. Questo significa che potrei farmi, in teoria, una sorta di applicazione AJAX per far lavorare un motore grafico tramite browser e poi scambiare dati con il server via Javascript in XML o JSON etc... Non ultimo Google stessa ha lanciato AppEngine (http://code.google.com/appengine/) in pratica la possibilità di utilizzare parte della loro infrastruttura server a costi molto contenuti usando Python e, da poco, Java. Sarebbe dunque perfetta per allestire tutta la parte server dell'ipotetico futuro "GoogleVerse". Insomma ricapitolando Browser con plugin O3D, gestione via Javascript della visualizzazione e comunicazione con i server del Metaverse via Web in tecnologia AJAX. Tutto basato su infrastruttura Google. E' tutto solo ipotetico, ma la paletta ed il secchiello ci sono...resta solo da fare il gigantesco castello virtuale...Sognare, sognare :-)

Micromondi: Metaplace...

Sto vendendo un po' http://www.metaplace.com/, si tratta di un micromondo realizzato in Flex con alcune possibilità veramente notevoli. La visuale è isometrica. Da visitare ed esplorare...very interesting....

giovedì 2 luglio 2009

MMO: da dove viene questo acronimo?

Vi siete mai chiesti come è nato l'acronimo MMO (Massively Multiplayer Online: Multi-giocatore massivo online :-)?

Sul blog Massively c'è un post molto bello che descrive il termine e le sue sottofamiglie oltre ovviamente una breve descrizione di questo termine che nasce secondo alcuni persino nel "lontano" 1996...

In inglese ma da non perdere: http://www.massively.com/2009/07/02/redefining-mmos-terminology/

mercoledì 1 luglio 2009

Second Skin

Second Skin (http://www.secondskinfilm.com/) è un film a mio parere molto bello in cui 7 giocatori di MMO sono stati seguiti nell'intreccio tra la loro vita e la "seconda vita" dei loro avatars. Mi sembra un esperimento interessante ed un film che mi piacerebbe molto vedere qui in Italia (possibilmente anche doppiato). Da quello che leggo (qui il post originale: http://www.virtualworldsnews.com/2009/07/virtual-worldsmmorpg-documentary-readied-for-theaters.html) dal 7 Agosto sarà nei cinema in America... Speriamo arrivi anche da noi.... Al limite comprerò il DVD :-)

SecondLife...

Leggo dal bellissimo ed interessantissimo blog Terra Nova (http://terranova.blogs.com/) l'uscita di un libro che descrive le idee, gli uomini e l'atmosfera che hanno portato alla realizzazione di SecondLife...sicuramente un bel libro da tenere nella propria biblioteca...

http://www.amazon.com/Making-Virtual-Worlds-Linden-%0A%0ASecond/dp/0801447461

sabato 27 giugno 2009

Virtual Worlds for dummies...

Quando sono entrato la prima volta nei mondi virtuali come SecondLife ed ActiveWorld è scattato in me subito l'istinto del programmatore. Quale motore grafico utilizzavano?? Che protocollo?? Ed il linguaggio utilizzato?? Da li ad ipotizzare la possibilità di creare un proprio mondo virtuale il passo è breve... Sono andato subito alla caccia di possibili "How to" e "How to create your Virtual Worlds for dummies" :-) Certo erano guide molto approsimative, ma che introducevano la problematica. Va detto subito che se pur esistano esempi di prototipi fatti da singoli programmatori (ebbene si sembra incredibile e li invidio tanto, ma come fanno?? :-( una guida passo passo che descriva come creare un mondo virtuale o un MMO non esiste. Si tratta infatti di applicazioni complesse che richiedono molte risorse e migliaia (anche di più :-) di ore di sviluppo....comunque sia non c'e' da scoraggiarsi....qualcosina si può sperimentare e sulla rete il materiale è moltissimo se pur un po' sparso....ai prossimi post per approfondimenti...

giovedì 14 maggio 2009

MayaVerse...

Il termine Maya ha avuto su di me sempre un fascino particolare http://it.wikipedia.org/wiki/Maya_(induismo). E' rimasto nella mia memoria quel "Velo di Maya" che è apparenza....e dunque quale migliore associazione con i mondi virtuali che sono simulazione, apparenza, inganno. Certo ormai queste parole hanno un'accezione negativa, ma dobbiamo anche pensare che per simulare e trarre in inganno il giocatore/fruitore di mondi virtuali/MMO ci deve essere una profonda conoscenza della realtà che ci circonda per saperla poi riprodurre. Il MayaVerse è dunque un universo parallelo gemello di quello reale, cartina al tornasole della conoscenza che abbiamo della realtà. Forse un giorno potremmo costruire un mondo virtuale non in grado di essere identificato e suddiviso dalla realtà o forse è essa stessa una raffinata simulazione (tema questo già affrontato da filosofi, psicologi, etc..) Il "test di Turing" un giorno sarà fatto tra la nostra quotidianità e una Realtà Virtuale Immersiva Condivisa (che chiamerò SIVR: Shared Immersive Virtual Reality)....tema interessante e da indagare....